AFORISMI

Aforismi e frasi storiche 

Acton Lord: “Power tends to corrupt and absolute power corrupts absolutely”. (Il potere tende a corrompere, il potere assoluto corrompe assolutamente)

Allen Woody: "Lei è mai stato felice? Mai più di sei ore di seguito”.

Aldrin Buz (21/07/1969): “Magnifica desolazione“, queste le prime parole dell’astronauta americano quando mise i piedi sul  suolo lunare.

Amendola Giorgio: “Volevo combattere il fascismo. Soprattutto dopo la morte di mio padre, non sapevo che farmene delle parole e basta. Ma quasi tutti i vecchi liberali erano emigrati all'estero, e quelli rimasti in Italia non volevano affrontare l'attività illegale. I comunisti erano i soli a combattere”

Armstrong: “Un piccolo passo per un uomo, un grande balzo per l’umanità”

Aristotele: “Una rondine non fa primavera”

Aristotele: “E’ proprio delle persone colte l’attribuire il giusto grado di precisione a ogni ambito del sapere”

Auschwitz, scritta all’ingresso del campo: “Il lavoro rende liberi”

Aung San Suu Kyi premio Nobel per la Pace: “Non è il potere che corrompe ma la paura: la paura di perdere il potere corrompe quelli che lo detengono; la paura della frusta, quelli che lo subiscono”  

Bacone (1561/1626) “Sapere è potere.”

Beccaria Cesare dai Dei delitti e delle pene: “Parmi un assurdo che le leggi, che sono l’espressione della pubblica volontà, che detestano e puniscono l´omicidio, ne commettano uno esse medesime, e, per allontanare i cittadini dall´assassinio, ordinino un pubblico assassinio”

Berlinguer Enrico, 7 giugno 1984: “Il mondo, anche questo terribile, intricato mondo di oggi può essere conosciuto, interpretato, trasformato, e messo al servizio dell'uomo, del suo benessere, della sua felicità. La lotta per quest’obiettivo è una prova che può riempire degnamente una vita”

Berlinguer Enrico: “La questione morale esiste da tempo, ma ormai essa è diventata la questione politica prima ed essenziale perché dalla sua soluzione dipende la ripresa di fiducia nelle istituzioni, la effettiva governabilità del paese e la tenuta del regime democratico”

Bobbio Norberto in Politica e cultura (Einaudi): “Tra l’ottimista che ha per massima: Non muoverti, vedrai che tutto si accomoda e il pessimista che replica: Fa d’ogni modo quel che devi, anche se le cose andranno di male in peggio, preferisco il secondo”

Calamandrei Piero: “Dove non v'è libertà non può esservi legalità”

Calamandrei Piero: “Trasformare i sudditi in cittadini è miracolo che solo la scuola può compiere”
 

Calamandrei Piero: “Per vent'anni il fascismo ha educato i cittadini proprio a disprezzare le leggi, a far di tutto per frodarle e per irriderle nell'ombra”

Calvino Italo: ‘I fascisti utilizzano la miseria per perpetuare la miseria, e l’uomo contro l’uomo’

Caponnetto Antonino (1994): “La mafia teme più la scuola della giustizia. L’istruzione toglie erba
sotto i piedi della cultura mafiosa




Cartesio (1596/1650) “Nulla è in nostro potere se non i nostri pensieri”

Cartesio: “Cogito, ergo sum” cioè “Penso, dunque sono”

Charlie Brown: “A volte la notte me ne sto sveglio nel letto e mi chiedo: Dove ho sbagliato?. Poi una voce mi dice: Ti ci vorrà più di una notte per questo"

Chaplin Charlie : ‘Non sono cittadino di nessun posto, non ho bisogno di documenti e non ho mai provato un senso di patriottismo per alcun paese, ma sono un patriota dell'umanità nel suo complesso. Io sono un cittadino del mondo’

Che Guevara De La Serna Ernesto: “Quando si sogna da soli è un sogno, quando si sogna in due comincia la realtà”

Churchill Winston: “Success is not final, failure is not fatal: it is the courage to continue that counts” (Il successo non è definitivo, il fallimento non è fatale: ciò che conta è il coraggio di andare avanti)

Churchill Winston: 'Il successo non è mai definitivo, il fallimento non è mai fatale; è il coraggio di continuare che conta'

Cordero Franco, in Italia: "Le memorie deperiscono e i fatti fluttuano"

Dalai Lama: 'Quando parli stai solo ripetendo quello che già sai, ma se ascolti potresti imparare qualcosa di nuovo'. 

Dalla Lucio: 'Canto la rabbia e l’amore dell’uomo che è stato vinto, canto l’uomo respinto non l’omo vincitore. Canto l’uomo perduto, l’uomo che chiede aiuto'

Dean James: “Dream as if you'll live forever, live as if you'll die today” (Sogna come se vivessi per sempre... vivi come se dovessi morire oggi)

De Crescenzo Luciano: 'Leggere è fondamentale e il libro è il biglietto più economico per fare lunghi viaggi'

De Curtis Antonio in arte Toto: ‘L’ignoranza è una patologia che colpisce molte persone. I sintomi sono: la cattiveria, la presunzione, l’invidia e la cattiva educazione’

De Filippo Edoardo: Nel teatro si vive sul serio quello ce gli altri recitano male nella vita’

Dylan Bob: “Fino a quando il colore della pelle sarà più importante del colore degli occhi sarà sempre guerra“

Don Milani (lettera ad una professoressa): “Ho imparato che il problema degli altri è uguale al mio. Sortirne insieme è la politica, sortirne da soli è l’avarizia”

Efeso: “Spesso forniamo ai nostri nemici i mezzi per distruggerci”



Einstein Albert: “Non si può pensare di risolvere i problemi con la stessa mentalità che li ha creati”


Einstein Albert: "Non so con quali armi si combatterà la Terza guerra mondiale, ma la Quarta si: con bastoni e pietre".

Einstein Albert: Solo due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana... riguardo l'universo ho ancora dei dubbi’

Falcone Giovanni ucciso a Capaci con la moglie e la scorta il 23 maggio del 1992: “La mafia non è affatto invincibile. È un fatto umano e come tutti i fatti umani ha un inizio, e avrà anche una fine. Piuttosto bisogna rendersi conto che è un fenomeno terribilmente serio e molto grave e che si può vincere non pretendendo eroismo da inermi cittadini, ma impegnando in questa battaglia tutte le forze migliori delle istituzioni”

Falcone Giovanni: ”L’importante non è stabilire se uno ha paura o meno, è saper convivere con la propria paura e non farsi condizionare dalla stessa. Ecco, il coraggio è questo, altrimenti non è più coraggio, è incoscienza”

Falcone Giovanni: “La mafia, lo ripeto ancora una volta, non è un cancro proliferato per caso su un tessuto sano. Vive in perfetta simbiosi con la miriade di protettori, complici, informatori, debitori di ogni tipo, grandi e piccoli maestri cantori, gente intimidita o ricattata che appartiene a tutti gli strati della società. Questo è il terreno di coltura di Cosa Nostra con tutto quello che comporta di implicazioni dirette o indirette, consapevoli o no, volontarie o obbligate, che spesso godono del consenso della popolazione”

Falcone Giovanni: ”Si muore generalmente perché si è soli o perché si è entrati in un gioco troppo grande. Si muore spesso perché non si dispone delle necessarie alleanze, perché si è privi di sostegno. In Sicilia la mafia colpisce i servitori dello Stato che lo Stato non è riuscito a proteggere”

Falcone Giovanni: “Lo stesso meccanismo di espulsione, praticamente, che si ritrova tra gli eschimesi e presso altri popoli che abbandonano i vecchi, i malati gravi, i feriti perché intralciano il loro cammino in una terra ostile, mettendo in pericolo la sopravvivenza di tutti. In un gruppo come la mafia, che deve difendersi dai nemici, chi è debole o malato deve essere eliminato”

Falcone Giovanni: “La mafia è un fenomeno umano e come tutti i fenomeni umani ha un principio, una sua evoluzione e avrà quindi anche una fine”

Falcone Giovanni: “Un’affermazione del genere mi costa molto, ma se le istituzioni continuano nella loro politica di miopia nei confronti della mafia, temo che la loro assoluta mancanza di prestigio nelle terre in cui prospera la criminalità organizzata non farà che favorire sempre di più Cosa Nostra.”

Falcone Giovanni: “Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così, solo che quando si tratta di rimboccarsi le maniche ed incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è, allora, che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare”

Falcone Giovanni: “Gli uomini passano, le idee restano. Restano le loro tensioni morali e continueranno a camminare sulle gambe di altri uomini”

Falcone Giovanni: “Chi tace e chi piega la testa muore ogni volta che lo fa, chi parla e chi cammina a testa alta muore una volta sola”

Feltrinelli Giangiacomo: "La civiltà? Dipenderà anche da cosa leggono gli italiani"

Foa Vittorio: “Si deve pensare oltre che a se stessi anche agli altri e oltre che al presente anche al futuro”
 
  
Foa Vittorio, uno dei Padri fondatori della Repubblica, così disse a Giorgio Pisanò, MSI: 'Abbiamo vinto noi e sei diventato senatore. Se aveste vinto voi, io sarei morto o in galera'

Fofi Goffredo La vocazione minoritaria, a cura di, ed. Laterza curato da Pivetta Oreste: “Una delle astuzie della società attuale è di aver convinto i poveri ad amare i ricchi... In passato i poveri solitamente non amavano i ricchi: li si convinceva a sopportare la loro condizione con la forza o spaventandoli con l’inferno”

Frank Anne (12/02/1944): “Splende il sole, il cielo è azzurro intenso, soffia un venticello meraviglioso e vorrei tanto …. vorrei…. tanto” 

Gaber Giorgio: “La libertà non è star sopra un albero, non è neanche il volo di un moscone, la libertà non è uno spazio libero. Libertà è partecipazione”
 

Gandhi: “An eye for an eye only ends up making the whole world blind” (L’occhio per occhio rende cieco il mondo intero)

Gandhi: “You must be the change you wish to see in the world” (Tu devi essere il cambiamento che vuoi vedere nel mondo)

Giulio Cesare, dal De bello gallico: “Gli uomini credono volentieri ciò che desiderano sia vero”

Gobetti Piero: 'Il mussolinismo è un risultato assai più grave del fascismo stesso perchè ha confermato nel popolo l'abito cortigiano, lo scarso senso della propria responsabilità, il vezzo di attendere dal Duce, dal domatore, dal deus ex machina la propria salvezza'.

Gore Al, La scelta - Come possiamo risolvere la crisi climatica, Rizzoli 2009. “Un vecchio proverbio africano dice: Se volete andare in fretta, andate da soli; se volete andare lontano, andate insieme. Noi dobbiamo andare lontano. E in fretta”


Gramsci Antonio: 'Il vecchio sta morendo, quello nuovo tarda a comparire, e in questo chiaroscuro nascono i mostri'

Gramsci Antonio morto in carcere 73 anni fa: “Occorre persuadere molta gente che anche lo studio è un mestiere, e molto faticoso, con un suo speciale tirocinio, oltre che intellettuale, anche muscolare - nervoso: è un processo di adattamento, è un abito acquisito con lo sforzo, la noia e anche la sofferenza”

Gramsci Antonio: “Fossi condannato a morte, la sera prima dell'esecuzione magari studierei il cinese per non cadere nel pessimismo o nell’ottimismo. Il mio stato d’animo li sintetizza e li supera: sono pessimista con l'intelligenza, ma ottimista con la volontà”

Gramsci Antonio, 11 febbraio 1917: “Alcuni piagnucolano, altri bestemmiano ma nessuno o pochi si domandano: se avessi fatto anch’io il mio dovere, se avessi cercato di far valere la mia volontà, sarebbe successo ciò che è successo? Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti”

Gramsci Antonio: “La verità è sempre rivoluzionaria”

Gramsci Antonio, 1° gennaio 1916: “Odio il capodanno. Voglio che ogni mattino sia per me un capodanno. Ogni giorno voglio fare i conti con me stesso e rinnovarmi ogni giorno”


Gramsci Antonio: 'Organizzatevi, perchè avremo bisogno di tutta la vostra forza. Studiate, perchè avremo bisogno di tutta la vostra intelligenza'

Hegel Georg Wilhelm Friedrich (1770/1831): “Lo spirito del tempo leggetelo nei sogni”

Heidegger Martin (1889/1976) “Ormai soltanto un Dio ci può salvare”

Heidegger Martin: “La filosofia non potrà produrre nessuna immediata modificazione dello stato attuale del mondo. E questo non vale soltanto per la filosofia, ma anche per tutto ciò che è mera intrapresa umana. Ormai solo un Dio ci può salvare.”

Hesse Hermann da Siddharta: "Nulla fu, nulla sarà: tutto è, tutto ha realtà e presenza".


Hesse Hermann da Siddharta: "Oh, non era forse il tempo la sostanza d'ogni pena, non era forse il tempo la sostanza d'ogni tormento e d'ogni paura, e non sarebbe stato superato e soppresso tutto il male, tutto il dolore del mondo appena si fosee superato il tempo, appena si fosse trovato il modo di annullare il pensiero del tempo?".


Hesse Hermann da Siddharta: "L'amore si può mendicare, comprare, regalare, si può trovarlo per caso sulla strada, manon si può estorcere".


Hesse Hermannn da Siddharta: "Tutti sono sottomessi, tutti desiderano essere amici, desiderano obbedire e pensare meno che si può. Bambini sono gli uomini".


Hesse Hermann da Siddharta: "Il senso e l'assenza delle cose erano non in qualche cosa oltre e dietro loro, ma nelle cose stesse, in tutto".

Hume David (1711/1776): “La bellezza delle cose è nella mente che le guarda”

Hume David: “La ragione è, e deve essere, schiava delle passioni”

Heine H.: “Là dove si danno alle fiamme i libri, si finisce per bruciare anche gli uomini”

Hugo Victor: “C’è gente che pagherebbe per vendersi“

Jobs Steve: “Il vostro tempo è limitato, non buttatelo vivendo la vita di qualcun altro.
E non lasciatevi intrappolare dai dogmi, che vuol dire vivere con i pensieri degli altri. Siate affamati, siate folli.
 
 

Kahlo Frida: ‘Se potessi darti una cosa nella vita, mi piacerebbe darti la capacità di vedere te stesso attraverso i miei occhi’

Kant Immanuel: “Abbi il coraggio di usare la tua propria intelligenza”

Kant Immanuel: “Del legno storto dell’umanità non si è mai cavata una cosa dritta”

Kapuscinski Ryszard: “Tre sono i flagelli che minacciano il mondo. Primo, la piaga del nazionalismo. Secondo, la piaga del razzismo. Terzo, la piaga del fondamentalismo religioso. Tre pesti unite dallo stesso comun denominatore: la più totale e aggressiva irrazionalità.”

Kierkegaard Soren Aabye (1813/1855) “Chi è dotato d’ironia sarà dominato dalla moglie”.

Kierkegaard Soren Aabye: ”Non c’è nulla che spaventi di più l’uomo che prendere coscienza dell’immensità di cose che è capace di fare e diventare.”

Lennon John: “Life is what happens to you while you're busy making other plans” (La vita è ciò che ti accade quando sei tutto intento a fare altri piani)


Lennon John (1969): “Lavoro è vita e senza quello esiste solo paura e insicurezza”

Leibniz (1646/1716) “La logica è in sé difficile e molto facile”. Non sarà vero che “quello in cui viviamo è il migliore dei mondi possibili”

Levi Carlo (01/01/1935): “Anno, portami lontano / dalle cose ripetute / fa che non sia vano / il restare solo / e consenti il volo / alle cose perdute”  

Levi Montalcini Rita: 'Nessun impegno è più importante di un amico che bussa alla porta. Ricordalo quando sei di fretta, insegnalo ai tuoi figli, non lasciare che la tua vita diventi povera di tempo...'

Levi Primo in Se questo è un uomo cita La Divina Commedia di Dante Alighieri: ”Considerate la vostra semenza: Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e conoscenza”

Levi Primo incipit di Se questo è un uomo: “Voi che vivete sicuri nelle vostre tiepide case, voi che trovate tornando a sera il cibo caldo e visi amici, considerate se questo è un uomo...”

Lincoln Abraham: “And in the end, it's not the years in your life that count. It's the life in your years” (Non sono gli anni della tua vita che contano ma la vita dei tuoi anni)

Locke John (1632/1704) “Il governo non ha altro fine che proteggere la proprietà”

Locke John: “Dove non c'è legge, non c'è libertà”

Longanesi Leo: ‘Spesso non è la libertà che manca, ma gli uomini liberi’

Madre Teresa di Calcutta: “Molti parlano dei poveri, ma pochi parlano con i poveri”

Magnani Anna: 'I poracci non so quelli che non c'hanno niente dentro al portafoglio, i poracci so quelli che non c'hanno niente dentro l'anima' 

Magnani Anna: 'Chi semina spine se deve ricordà de nun camminà scarzo' 


Mandela Nelson: “Un vincitore è un sognatore che non ha mai smesso di sognare”

Mandela Nelson:‘La libertà è una sola: le catene imposte a uno di noi pesano sulle spalle di tutti’

Manzoni Alessandro da I Promessi Sposi. Don Abbondio: “Il coraggio, se uno non ce l’ha, non se lo può dare”


Mao Zedong: “Non rammaricarti di ciò che non hai potuto, ma di quello che avresti potuto e non hai voluto”

Martin Luther King: “Non è grave il clamore chiassoso dei violenti, bensì il silenzio spaventoso delle persone oneste”  

Marx Groucho: “I never forget a face, but in your case I'll be glad to make an exception” (Non dimentico mai una faccia, ma nel tuo caso farò un'eccezione)

Marx Karl (1818/1883): “La religione è l’oppio dei popoli”

Marx Karl: “L'emancipazione della classe lavoratrice deve essere opera della classe lavoratrice stessa”

Marx Karl: “Non è la coscienza degli uomini che determina la loro vita, ma le condizioni della loro vita che ne determinano la coscienza”

Marx Karl: "Che ciascuno dia secondo le proprie capacità, che a ciascuno sia dato secondo le sue necessità"

Marx Karl: "La storia si ripete sempre due volte: la prima come tragedia, la seconda come farsa"

Massima cinese: “Chi sa non parla, chi non sa parla“

Merini Alda: “Ho una nave segreta dentro al corpo/una nave dai mille usi/ora zattera ora campana/e ora solo filigrana./È la mano di Fatima verde di colli,/la rosa del deserto già dura,/e una perla nel cuore:/la mia paura”

Merini Alda: “La Cattiveria degli Sciocchi, di quelli che non hanno ancora capito che non vivremo in eterno."

Michel Eyquem de Montaigne, dall’Essais: “A mio giudizio le più belle vite sono quelle che ci conformano al modello comune e umano, senza mirabilia e senza stravaganze"

Michel Eyquem de Montaigne, dall’Essais: "Nulla nuoce a uno Stato quanto un cambiamento totale che conduce solo all'iniquità e alla tirannia”

Michel Eyquem de Montaigne, dall’Essais: "La parola appartiene per metà a chi parla e per metà a chi ascolta. Ci sono due diverse concezioni della parola, come scambio o come duello, ma alla fine è la fiducia ad avere la meglio: un parlare franco apre la via ad un altro parlare e lo tira fuori come fanno il vino e l'amore"

Michel Eyquem de Montaigne (1533/1592): “Nessuno sta male per molto tempo se non per colpa sua”

Mill John Stuart (padre del pensiero liberale): 'La produzione della ricchezza non può subire limitazioni perché permette agli individui di cercare il proprio utile e la propria felicità. Il problema è distribuirla in modo equo!'  

Miraglia Accursio sindacalista, ucciso negli anni Cinquanta dalla mafia a Sciacca, fece scrivere nella bacheca della Camera del lavoro: ”Meglio morire in piedi che vivere in ginocchio”

Morota  Gagliardoni Graziella mamma di Andrea, morto sul lavoro: “Andrea aveva 23 anni, tutti i giorni si faceva 80 chilometri per recarsi al lavoro. Il 20 giugno Andrea si alza alle 4 del mattino per essere in fabbrica alle 5. Alle 6,10 la pressa si ferma, Andrea d’istinto si sporge dentro ma all’improvviso la macchina si rimette in moto... Ora Andrea non c’è più e in casa resta un grande dolore e un silenzio enorme... manca la sua musica, la sua chitarra, la sua tromba...” 

Nenni Pietro: "A fare a gara a fare i puri troverai sempre uno più puro che ti epurerà"

Newton Isaac (1642/1727): “Posso misurare il moto dei corpi, non l’umana follia”

Nietzsche Friedrich (1844/1900): “Anche l’anima ha bisogno delle sue fogne”

Nietzsche Friedrich: “Ciò che ci divide non è il fatto che noi non troviamo nessun Dio, né nella storia, né nella natura, né dietro la natura, ma che quello che è stato adorato come Dio noi non lo troviamo affatto divino, ma al contrario pietoso, assurdo, dannoso, non solo perché è un errore, ma perché è un crimine contro la vita”

Nietzsche Friedrich: "Ciascuno di noi si sente al centro del mondo ed è il centro del mondo. Dunque il centro è dappertutto e cioè in nessun luogo. Ecco perché ciascuno vede il mondo e tutti gli individui a suo modo e perché la verità assoluta non esiste. Ciascuno ha la propria ed è questa la fatica del vivere e il suo valore"

Obama Barack: “Ho sempre pensato che la speranza è quella cosa cocciuta dentro di noi che insiste, nonostante le prove contrarie, che qualcosa di meglio ci attende se avremo il coraggio di continuare a lottare”




Orwell George: “Lo Stato totalitario fa di tutto per controllare i pensieri e le emozioni dei propri sudditi in modo persino più completo di come ne controlla le azioni”

Pascal Blaise (1623/1662): “Il cuore ha le sue ragioni che la ragione non conosce”


Pascal Blaise: “L’uomo non è che una canna, la più debole della natura; ma è una canna che pensa”

Pasolini Pier Paolo (marzo 1968): “Perché i poliziotti sono figli di poveri. Vengono da periferie, contadine o urbane che siano. Conosco assai bene il loro modo di esser stati bambini e ragazzi, le preziose mille lire, il padre rimasto ragazzo anche lui, a causa della miseria, che non dà autorità. La madre incallita come un facchino, o tenera, per qualche malattia, come un uccellino; i tanti fratelli... Hanno vent´anni, la vostra età, cari e care”

Pasolini Pier Paolo: “La Resistenza e il Movimento Studentesco sono le due uniche esperienze democratico – rivoluzionarie del popolo italiano. Intorno c’è silenzio e deserto: il qualunquismo, la degenerazione statalistica, le orrende tradizioni sabaude, borboniche, papaline”


Pennac Daniel: 'Ho fatto delle foto. Ho fotografato invece di parlare. Ho fotografato per non dimenticare. Per non smettere di guardare'


Pertini Sandro: ‘Non esiste una moralità pubblica e una moralità privata. La moralità è una sola, perbacco, e vale per tutte le manifestazioni della vita. E chi approfitta della politica per guadagnare poltrone o prebende non è un politico. È un affarista, un disonesto’

Pertini Sandro: “Si può considerare veramente libero un uomo che ha fame, che è nella miseria, che non ha un lavoro, che è umiliato perché non sa come mantenere i suoi figli e educarli? Questo non è un uomo libero.”

Poettering Hans Gert, presidente del Parlamento europeo, da I proverbi africani: “Se vuoi andare avanti rapidamente, vai da solo. Ma se vuoi fare molta strada vai con qualcun altro” 

Poettering Hans Gert, presidente del Parlamento europeo, da I proverbi africani: “Il momento migliore per piantare un albero era vent’anni fa. Il secondo migliore è adesso”

Pound Ezra: ‘Se un uomo non è disposto a correre qualche rischio per le sue idee, o le sue idee non valgono nulla o non vale niente lui’

Proust MarcelOgni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso’

Proust Marcel: 'I giorni sono forse uguali per un orologio, ma non per un uomo'


Remarque E.M. dal libro di L'obelisco nero: “Che cosa strana! Il morto farebbe volentieri a meno anche del più prezioso e costoso mausoleo pur che i parenti si fossero occupati di lui, quando era in vita, la metà di quanto se ne occupano ora che è morto e che non possono più trarne alcun vantaggio; ma tant'è, l'uomo è così, l'uomo apprezza in verità soltanto ciò che non ha o non ha più”

Remarque E.M.: “Il tempo è una finzione mobile dell’eternità”

Rilke: ‘Tutti gli addii ho compiuto. Tante partenze mi hanno formato fino dall’infanzia. Ma torno ancora, ricomincio, nel mio ritorno si libera lo sguardo. Mi resta solo da colmarlo, e quella gioia impenitente d’avere amato cose somiglianti a quelle assenze che ci fanno agire’

Rizzotto Placido: “Di un uomo che si guarda i piedi mentre parla non ci si può fidare. Io vi guardo negli occhi, compagni, e dico che il futuro ce lo dobbiamo fare con le nostre mani”
Rousseau (1712/1778): “L’uomo è nato libero e ovunque è in catene”

Russell Bertrand: “War does not determine who is right - only who is left” (La guerra non stabilisce chi ha ragione, ma solo chi sopravvive)

Sant’Agostino d’Ippona (354/430 d.C.): “Signore rendimi casto ma non subito”

Sant’Agostino d’Ippona: “Che cosa faceva Dio prima di creare il cielo e la terra? Stava preparando l’inferno per quelli che fanno domande di questo genere”

Santayana George (1863 – 1952), filosofo, scrittore, poeta e saggista spagnolo, (da La vita della ragione): “Quelli che non sanno ricordare il passato sono condannati a ripeterlo”

Sartre Jean Paul: 'Quando i ricchi si fanno la guerra tra loro, sono i poveri a morire'

Sartre Jean Paul: "Ogni essere umano è ciò che ha saputo fare di quello che gli altri hanno fatto di lui"

Saviano Roberto: “La rivolta di Rosarno è la quarta degli africani in Italia contro le mafie. Mi piace sottolineare che gli africani vengono in Italia a fare lavori che gli italiani non vogliono più fare e a difendere diritti che gli italiani non vogliono più difendere”

Saviano Roberto: “Quello che in altri Stati sarebbe considerato veleno, in Italia è pasto quotidiano: non c’è luogo in cui la corruzione non sia ritenuta cosa ovvia. L’ingiustizia ha ormai un sapore che non ci disgusta, non ci schifa. Ma com’è potuto accadere?”

Schopenhauer (1788/1860) “Chi è amico di tutti non è amico di nessuno”

Schopenhauer: “Al mondo tutti, uomini e animali, lavorano con tutte le forze, con ogni sforzo, dal mattino alla sera solo per continuare ad esistere…e dopo un certo tempo tutti finiscono. E’ un affare che non copre le spese”

Sciascia Leonardo in M. Padovani, La Sicilia come metafore, 1989, p. 85: 'Quando tra gli imbecilli ed i furbi si stabilisce un alleanza, state bene attenti che il fascismo e alle porte'.

Segre Abramo in viaggio verso Auschwitz dove morirà, 7 dicembre 1943 (tratto da Gli ebrei nell’Italia fascista di Michele Sarfatti, Einaudi): “Cara Lucia, affido questo mio scritto alla bontà di qualcuno che vorrà imbucare. È il secondo giorno che mi trovo chiuso in un vagone bestiame con i miei e con altre 200 persone verso il campo di concentramento. Ho il presentimento che questo viaggio sarà senza ritorno. Lucia, goditi la vita fin che puoi e più intensamente che puoi” 


Segre Liliana: 'Le parole della violenza sono molto gravi, perchè dalle parole, io l'ho visto, si passa ai fatti. Per mia fortuna, ho tantissime persone che mi vogliono bene'

Segre Liliana: 'Lo scudo e la difesa nei confronti dell'odio hanno una sola parola: amore'

Seneca: 'Non esiste alcun bene duraturo all'infuori di quello che l'animo trova dentro di sè'

Shakespeare William, Amleto al suo amico Orazio sugli spalti del Castello di Elsinore “Ci sono più cose in cielo e in terra, Orazio, di quante ne sogni la tua filosofia….”

Shire Warsan: 'Nessuno mette i propri bambini su un barcone a meno che l'acqua non sia più sicura della terra'

Smith Adam (1723/1790): “La morale si fonda sulla benevolenza”

Smith Adam: “Non è dalla benevolenza del macellaio, del birraio o del fornaio che ci aspettiamo il nostro pranzo, ma dal fatto che essi hanno cura del proprio interesse”

Socrate: “Esiste un solo bene, la conoscenza, ed un solo male, l’ignoranza”

Socrate: “Sapere è ricordare”

Socrate:“L’origine di tutti i mali è l’ignoranza”

Sofocle: ‘Non si può conoscere veramente la natura e il carattere di un uomo fino a che non lo si vede amministrare il potere’

Sofocle: ‘L’opera umana più bella è di essere utile al prossimo’


Spinoza Di Baruch (1632/1677): “Né ridere, né piangere ma capire”

Stern Mario Rigoni: “Cari compagni, sì, compagni, perché è un nome bello e antico, che non dobbiamo lasciare in disuso; deriva dal latino “cum panis”, che accomuna coloro che mangiano lo stesso pane. Coloro che lo fanno condividono anche l’esistenza”

Stiglitz Jospeh: “La disuguaglianza aumenta in quasi tutti i Paesi del mondo e la globalizzazione è uno dei fattori che hanno contribuito a questa tendenza” 

Strada Gino (dal libro di Mario Lancisi Gino Strada - Dalla parte delle vittime, Piemm: “Un giorno non ce l’ho più fatta. Ho sentito il bisogno di scoprire l’altra faccia del mondo, di andare a fare il chirurgo di guerra. Poi non è stato possibile tornare sui miei passi: avevo visto troppo dolore, troppe ingiustizie”

Strauss Claude Levi: “Non ho suggerimenti da dare a nessuno. Mi limito a ricordare che esistono due grandi virtù: la tolleranza e il rispetto per la diversità. È una lezione che abbiamo appreso a un prezzo molto alto e che non dovremmo mai dimenticare.”

Tettamanzi: “Meglio essere cristiani senza dirlo, che professarsi cristiani senza esserlo”

Tomasi di Lampedusa da IL Gattopardo: “Se vogliamo che tutto rimanga come è bisogna che tutto cambi”

Tommaso d’Acquino (1224/1264): “Guardati dall’uomo che ha letto un solo libro”

Tommaso d’Acquino: “Chiamatelo pure il bue muto, perché è grasso e paco loquace, ma vedrete che vi stupirà”

Travaglio Marco: “Nessuno si scuserà con chi ha avuto il torto di avere ragione”

Ungaretti Giuseppe 1942/1946 da Il Dolore – da I Ricordi, Non gridate più: “Cessate d'uccidere i morti, Non gridate più, non gridate/ Se li volete ancora udire, Se sperate di non perire. Hanno l'impercettibile sussurro, Non fanno più rumore/ Del crescere dell'erba, Lieta dove non passa l'uomo”

Veltroni Walter: “In Italia non si discute con pacatezza ma si schernisce e s'insulta l'altro: non c'e' convivenza civile ma un vivere insieme forzato in cui ci si divide e ci si azzuffa invece di collaborare al bene comune

Veronesi Umberto: “Le donne sono migliori degli uomini. Sono più coraggiose, più aperte sul piano intellettuale, meno conformiste. La donna ha una carica vitale positiva. Ha la capacità di rimanere una persona senza farsi seppellire dal ruolo che riveste. C’è qualcosa che la tiene saldamente ancorata alla vita di tutti e non la rende estranea a nessuno”

Virgilio: “L’amore vince su tutto allora anche noi cediamo all’amore”

Vittorini Elio: 'La nostra paura del peggio è più forte del nostro desiderio del meglio'


Voltaire: “Ci sono uomini che usano le parole al solo scopo di nascondere i loro pensieri”

Voltaire: “Disapprovo quello che dici, ma difenderò fino alla morte il tuo diritto a dirlo” 

Waters Roger Pink Floyd: 'Le persone non affogano nel Mediterraneo per venire a rubare la vostra pizza. Affogano nel Mediterraneo perchè sonno disperati, disperati, disperati e disperatamente vogliono salvare i loro bambini e la loro vita'

Wholey Dennis: 'Sperare che il mondo ti tratti bene perchè sei una brava persona è come pensare che un toro non ti attaccherà solo perchè sei vegetariano'

Whitehead Alfred: “Tutta la storia della filosofia occidentale non è che una serie di note a margine su Platone”

Wiesel Eli ai bambini italiani: “Le sofferenze che abbiamo patito non erano solo causate dal nemico, ma anche dall’indifferenza. Ricordate: il contrario dell’amore non è l’odio ma l’indifferenza, il contrario della vita non è la morte ma l’indifferenza”

Wilde Oscar: “Coloro che fuggono la tentazione di solito le lasciano il loro nuovo indirizzo“

Wittgenstein (1889/1951): “La filosofia è un gomitolo da districare. Inutile tirare”.

Wittgenstein: ”Il lavoro sulla filosofia -come spesso il lavoro in architettura- è in verità più un lavoro su se stessi, sul proprio modo di pensare; sul proprio modo di vedere le cose. E su ciò che ci aspettiamo da esse”

Zebri Pietro 86 anni, testimonianza al processo per la strage di Marzabotto: “Mia sorella era in attesa di un bambino, all’ottavo mese. La ritrovai con il ventre squarciato. Accanto al suo corpo senza vita, colpito dalla mitragliatrice, c’era il feto. L’avevano aperta con la baionetta, avevano preso fuori la creatura, buttata a terra e trafitta con i proiettili”








Nessun commento:

Posta un commento