sabato 14 ottobre 2017

‘Nel mondo 6 milioni di bambini muoiono ogni anno per cause facilmente curabili o prevedibili’

Ogni trentotto secondi un bambino sotto i cinque anni muore per malnutrizione, a sostenerlo è Save The Children 

di Giovanni Pulvino (@PulvinoGiovanni)

Foto da savethechildren.it
Nel mondo ogni anno muoiono di fame circa tre milioni di bambini, uno ogni trentotto secondi, ad affermarlo è l'associazione Save The Children. Circa cinquantadue milioni di minori soffrono della carenza di cibo, mentre 155 milioni sono ‘malnutriti cronici’ e rischiano gravi conseguenze fisiche e cognitive. Due minori su cinque vivono in stato di ‘povertà multidimensionale’, cioè sono esclusi dall’accesso al cibo, ai servizi igienico-sanitari e all’educazione. Nel Corno d’Africa e in Kenya sette milioni di bambini soffrono per la carenza d’acqua e di sostanze nutritive. Le principali cause della malnutrizione sono i conflitti ed i cambiamenti climatici. Nel 2016 le guerre e la fame hanno determinato la fuga di 65,6 milioni di persone e 122 milioni di bambini, che soffrono di denutrizione, vivono in zone di conflitti. Dal 1990 sono stati fatti importanti passi in avanti riducendo il numero di bambini che soffrono di malnutrizione cronica a 155 milioni, erano 254 milioni. Ma - sottolinea il comunicato dell’Onlus - l’obiettivo di eliminare il fenomeno entro il 2030 difficilmente potrà essere raggiunto. Ed è per questo che Save the Children ha lanciato, tramite i principali operatori telefonici, una campagna di raccolta fondi per sostenere i progetti dell’Associazione in Egitto, Etiopia, India, Malawi, Mozambico, Nepal e Somalia. Dal 12 ottobre al 5 novembre chiunque potrà contribuire inviando dai cellulari un SMS al numero 45544 dal valore di 2 euro o da 2 a 5 euro da rete fissa.

Fonte: savethecildren.it