VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.

sabato 15 luglio 2017

Il borgo più bello d’Italia 2015 è Montalbano Elicona

La trasmissione di Rai Tre ‘Alle falde del Kilimangiaro’ ha proclamato Montalbano Elicona il borgo più bello d’Italia 2015. Il piccolo paesino della provincia di Messina rappresenta una Sicilia che non si rassegna al decadimento morale ed economico

di Giovanni Pulvino (@PulvinoGiovanni)

Nel corso della trasmissione di Rai Tre “Alle falde del Kilimangiaro” i conduttori, Camila Raznovich e Dario Vergassola, hanno proclamato Montalbano Elicona il borgo più bello d’Italia 2015. I Comuni che hanno partecipato alla competizione erano inizialmente quaranta, poi a seguito del televoto sono diventati venti, un Comune per ogni Regione, Montalbano Elicona ha prevalso su Cefalù.
Il borgo più bello d’Italia è un paesino della provincia di Messina con circa 2500 abitanti. Costruito a 920 metri sul livello del mare è caratterizzato dalla presenza di un antico Castello che è stato la residenza estiva di Federico II di Aragona.
Nella campagna attorno al piccolo borgo sono presenti i ‘megaliti’ di Argimosco, Elmo, Losi, Mattinata e Zilla. Si tratta di massi di pietra che per la loro forma ricordano quelli di Stonehenge in Inghilterra. Costituiti da blocchi di granito, tipici dei monti dei Nebrodi, sono adatti alla realizzazione di calendari astronomici utilizzati per determinare i solstizi e gli equinozi. Sulla roccia è scavata la vasca per i riti battesimali e due ‘menhir’ celebrano i culti della Vita e del Sole.
Montalbano Elicona con le sue viuzze, i suoi monumenti e le sue tradizioni non è solo il simbolo di una Sicilia che non si rassegna al decadimento morale ed economico ma è soprattutto un luogo adatto per rivivere il passato ed i riti di una civiltà millenaria.